Rivestire le pareti con un mosaico personalizzato

Il mosaico rappresenta una delle possibili soluzioni per decorare i nostri spazi: è la sintesi perfetta tra tradizione e innovazione, storia e contemporaneità.

 

Nell’atto di dar vita o ristrutturare la propria casa, una delle cose più divertenti da fare è pensare ai rivestimenti, sia a terra che a pavimento: essi possono variare di stanza in stanza, a seconda della destinazione d’uso, del proprio gusto e delle dimensioni, in maniera tale da valorizzare al meglio gli spazi.

Tecnica del mosaico
La lunga tradizione italiana nel campo del design e l’alta conoscenza e disponibilità di materiali ci permettono di spaziare e giocare con tinte, tessuti, pietre, resine, etc.
Tralasciando i rivestimenti a pavimento, le pareti possono essere studiate in maniera tale da diventare delle vere e proprie tele da valorizzare con l’utilizzo di tinteggiature, carta da parati, rivestimenti lapidei, lignei, etc.

E tra di essi, rispolverando una tecnica la cui genesi viene fatta risalire all’antichità, è possibile fare ricorso anche al mosaico.
L’antica tradizione di realizzare con tessere pigmentate bellissimi mosaici trova la sua massima espressione nell’antichità ellenistico-romana e nel periodo della cultura bizantina: furono infatti i romani a divulgare questa tecnica, che diversamente dal suo impiego primordiale quale protezione di muri in mattoni crudi e pavimenti in terra battuta, fu largamente utilizzata per le decorazioni policrome delle superfici.

E da allora tante sono state le evoluzioni, soprattutto grazie all’utilizzo delle nuove tecnologie, che hanno portato alla realizzazione di mosaici, finemente realizzati con la tecnica originale o frutto di una sintesi perfetta tra modernità e tradizione.
Rivestire le pareti con il mosaico in resina a stampa digitale

L’idea di Gemanco Design, azienda di Modugno (Bari), consiste nel riprodurre sulle pareti l’immagine di un quadro d’autore, un panorama, un disegno artistico o, perchè no, una foto ricordo in qualsiasi colore, forma e dimensione.
E come è possibile fare ciò?

Grazie al connubio tra stampa digitale e resina trasparente di alta qualità, il mosaico in resina ha rivoluzionato l’arte del mosaico tradizionale.

Pur non essendo in vetro o ceramica, un mosaico in resina presenta diverse caratteristiche prestazionali:
– leggerezza: un metro quadrato di piastrelle pesa poco più di 1 kg al metro quadro;
– versatilità: può essere utilizzato per decorare qualsiasi superficie, interna o esterna, come pareti di cartongesso, controsoffitti, facciate esterne di un palazzo, fondi di piscina, bagni, cucine, etc.
– flessibilità: la resina, flessibile e sottile, circa 2-3 mm, consente la realizzazione di ristrutturazioni veloci, evitando la rimozione di materiali esistenti e l’utilizzo su piani irregolari, curvi, concavi e convessi, su cui i tasselli di un mosaico tradizionale difficilmente potrebbero essere applicati;
– resistenza ai raggi UV: può essere applicato all’esterno senza alcun rischio per la resistenza dei colori che sono inglobati nella resina stessa.
– resistenza all’acqua: essendo waterproof può essere posato in qualsiasi ambiente, anche in quelli umidi.

La posa in opera è guidata dalla numerazione delle piastrelle che, come i pezzi di un puzzle, vengono montate sull’area da decorare o rivestire, come il classico mosaico. In alternativa può essere semplicemente incollato sulla superficie, in quanto è autoadesivo.

Non ci sono limiti all’applicazione del mosaico in resina: decorazione di pareti per case private o luoghi pubblici, interni ed esterni, rivestimento per bagni, hammam, spa e piscine, rivestimento di mobilio, come tavoli, sedie o madie, decorazione di controsoffitti, testate per letti, decorazione per specchi, cornici e finestre, applicato come paraschizzi in cucina, etc.

Per quanto riguarda le finiture, è opportuno specificare che la resina è, per sua natura, lucida ma è possibile avere il prodotto anche con finitura opaca, assicurando, in ogni caso, un alto livello di definizione, la riproduzione dei dettagli e la corrispondenza dei colori.

Mosaico d’autore Claire Gaudion di Gemanco Design
Unitamente al mosaico in resina, l’azienda produce anche carta da parati per la stampa di immagini fotografiche o pittoriche dal forte impatto visivo: adatta per decorare qualsiasi ambiente e per qualsiasi esigenza, si caratterizza per lo spessore e la consistenza leggermente granulosa che dà la sensazione che l’immagine sia stata stampata direttamente sulla parete.
Infine, per personalizzare al meglio ogni angolo, può essere utilizzata la stampa a raggi ultravioletti (UV), tecnica ideale per decorare a proprio piacimento piastrelle di ceramica o marmo, gres porcellanato o superfici in legno, vetro o altro materiale. La tecnologia UV consente di ottenere un effetto tattile, oltre che visivo , tale che può anche essere utilizzata per stampare in Braille.

Oltre alle undici collezioni della linea, risultano particolarmente interessanti le collezioni d’autore di Mimmo Taccardi e di Raffaello D’Accolti, due artisti che hanno utilizzato il mosaico come materia prima per le loro opere.
In particolare D’Accolti propone un’arte basata sull’osservazione dell’uomo e dell’analisi dei fenomeni che determinano i meccanismi complessi della socialità, dove l’uomo diventa burattino più di quanto non lo siano gli improponibili giocattoli di latta, che alludono e richiamano l’infanzia di ciascun essere umano.
Rivestire le pareti con il mosaico artistico

Mosaico Lithos Mosaico ItaliaIn occasione dell’ultimo Cersaie 2015 Lithos Mosaico Italia, azienda specializzata nella realizzazione di mosaici in marmo, ha presentato le nuove collezioni Wonderland e OP’land firmate dai designers Alessandra Ondeggia, Sandra Faggiano e Andrea Mighali che hanno ideato una serie di temi di illusione ottica ed ambientazioni favolistiche che esprimono la volontà di rappresentare la cultura contemporanea, rispondendo alle nuove tendenze dell’abitare.

In Wonderland, i progettisti ci fanno entrare in spazi multisensoriali, in caduta libera in un trasognante e bizzarro sottomondo: marmi colorati e sapientemente accostati danno vita ai racconti, facendo omaggio alle illustrazioni d’autore di favole sempre attuali.

In OP’Land, si è accolti in una atmosfera monocromatica, d’incanto e stupefacente, dove le pareti e i pavimenti prendono vita in un gioco di effetti ottici e forme tridimensionali: è una immersione in una realtà dalle sfumature candide, dove vista e tatto godono di continue scoperte.

Mosaico Wonderland di Lithos Mosaico Italia
Se questa rappresenta una collezione innovativa, la linea Artistic collection rappresenta al meglio la classicità del mosaico e la sua eleganza: più di venti proposte nella linea Contemporary e più di trentacinque nella linea Classic consentono anche ai più esigenti di trovare la soluzione perfetta per arredare i propri spazi.

Un mosaico Lithos Mosaico Italia si integra, infatti, subito e alla perfezione con l’ambiente che lo accoglie, grazie alle sue finiture che vanno dal lucido all’anticato ed ai suoi colori originali e raffinati: il tutto grazie alla scrupolosa lavorazione artigianale che si coniuga magistralmente con le tecniche più evolute.

About the author

ristrutturazione casa a Roma

View all posts

Lascia un commento