Rivestire la casa con cementine artistiche

Le cementine artistiche, di recente tornate in auge, sono piastrelle decorate e create con semplici materiali: cemento, sabbia e ossidi di ferro come coloranti.

Cementine per rivestimenti artistici

La scelta di un rivestimento crea entusiasmo nei committenti e nei progettisti, per il fatto di poter dare spazio alla creatività giacché le fasi propedeutiche dei lavori di ristrutturazione o costruzione di una casa comportano valutazioni di carattere prettamente tecnico strutturale.

Oggigiorno ci si imbatte in un mercato sempre più vasto e pertanto, se non si individua un mood d’arredo da portare avanti, diventa difficile selezionare un materiale e spesso se ne adotta uno neutro e impersonale.

Il rivestimento può essere paragonato a una quinta scenica che inquadra le azioni quotidiane dei protagonisti, utenti della casa; uno sfondo sempre presente che non può non essere visto, un mantello che avvolge e dà carattere allo spazio.
Il rivestimento va scelto con cura e possibilmente dopo aver già progettato o quantomeno ideato un genere di arredo da introdurre, lo stile della cucina e del bagno.

Durante una ristrutturazione può capitare di trovarsi di fronte a un pavimento già esistente e di valutare se è il caso di rimuoverlo e sostituirlo, oppure lasciarlo a vista o mascherarlo con tipologie di rivestimenti dallo spessore minimo.

Gli appartamenti del ‘900 spesso erano caratterizzati da una tipologia di pavimento denominata cementina o pastina, composta da cemento Portland, sabbia, ossidi di ferro per la colorazione, finemente decorata, di forma quadrata e a volte esagonale, applicata con la così detta malta bastarda, cemento pozzolanico e calce.

Le cementine sono state le pavimentazioni più diffuse fino agli anni ’30, quando la comparsa delle prime marmette o graniglie e delle attuali piastrelle ceramiche in gres hanno avuto il predominio sul mercato.

Oggi stanno ritornando in auge, fanno tendenza e si adattano bene a uno stile di arredo che riprende quello liberty. C’è dunque un ritorno alla tradizione e nel caso in cui l’appartamento da ristrutturare presenta un’area coperta da antiche cementine, si consiglia di preservare la memoria storica e di abbinare un rivestimento contemporaneo di un colore e un effetto superficiale che riprenda quello emergente nelle cementine.

Nel caso di nuova costruzione è possibile acquistare un pavimento che richiama i decori delle pastine e sviluppare spazi vintage.
Attualizzare le tradizionali piastrelle di cemento

Molte aziende oggi hanno ripreso a produrre piastrelle decorative di cemento, tra questa annoveriamo BISAZZA, azienda specializzata nella creazione di scenografici rivestimenti a mosaico.

Ha presentato di recente un nuovo progetto, Contemporary cement tiles, ovvero una collezione di piastrelle interamente realizzate a mano e con l’utilizzo di cemento ad alta resistenza, più ossidi colorati.

Le piastrelle, pressate a freddo e trattate con un protettivo idro e oleorepellente, più uno strato di cera per proteggere al massimo la superficie, si presentano di forma quadrata con lato 20×20 cm o esagonali, nelle dimensioni 20×23 cm, spessore 14 mm, in venticinque colori a disposizione e diversi decori policromi.

Dalla collezione Dal Bianco, una delle quattro a disposizione, si possono apprezzare le nuance raffinate, le geometrie, i decori caratterizzanti singolari rivestimenti adatti a coprire superfici orizzontali e verticali.

Esempio di applicazione cementine artistiche BISAZZA
Nell’immagine sovrastante, si legge una serie di piastrelle esagonali affiancate tra loro a comporre una pavimentazione dai caldi toni, rosa antico e marrone più bianco per inquadrare i vertici di congiunzione, punti luce per impreziosire ulteriormente la texture pensata.

Cementine artistiche BISAZZA disegnate da CARLO DAL BIANCO
Di impronta geometrica è Concentric Frost con i suoi cerchi concentrici nei vertici dell’esagono, forma geometrica attribuita alla piastrella. Nuance di tendenza accostate tra loro in un equilibrato gioco tonale, ritmo delicato alla vista e armonioso, per spazi di qualsiasi entità, dal domestico al commerciale.

Cementine artistiche BISAZZA, modello OAK PACIFIK
Più romantica è la grafica di Oak Pacifik, tema floreale affrontato con originalità, fiori stilizzati caratterizzati da petali dalla semplice geometria e con riflessi di luce rappresentati attraverso forme penetranti in sagome di tono più scuro, stessa grafica in più versioni di colore.

Cementine artistiche contemporanee BISAZZA
Quadrate sono le piastrelle del modello Traces, in dodici combinazioni di colore, con una texture realizzata dalla reiterazione di un oggetto grafico di base, sviluppato quattro volte all’interno di una sola mattonella: uno sviluppo pensato come fosse una trama sartoriale cucita per spazi glamour.

Applicazione di cementine artistiche YANN su parete
Le cementine YANN sono mattonelle a più strati a ripresa delle pastine in cemento di fine ‘800, composte di uno strato in cemento ad alta resistenza più inerti e di uno strato superiore formato da polvere di marmo, cemento bianco e pigmenti inorganici colorati.

Sono cementine realizzate a mano una a una con l’ausilio di matrici che consentono di creare svariati disegni in colori diversi, tutti su progetto.

La collezione Arabesque ha grafiche richiamanti lo stile orientale, oltre che i colori, e così, come si può osservare nell’immagine a seguire, armoniosi fiori con petali disposti a raggiera occupano gran parte della superficie quadrata, lasciando posto a uno sfondo di risulta segnato esso stesso da stelle reiterate a creare una cornice.

Cementine artistiche YANN a ripresa dello stile orientale
Queste mattonelle hanno un lato di 20 cm e lo spessore di 1,4/1,7 cm, le confezioni contengono 25 pezzi al metro quadrato, i modelli di ogni confezione possono essere realizzati a scelta con i colori indicati nella cartella da loro fornita.

Grafica geometrica per le cementine artistiche YANN
Di base esagonale è il modello Cut, dalla semplice geometria, un triangolo rosa cipria a innesto nello sfondo esagonale grigio, per combinazioni varie, semplici e allo stesso tempo piacevoli allo sguardo, abbinabili in ogni ambiente.

L’azienda YANN S.r.l. nasce inizialmente come impresa edile di architetti, specializzata in rivestimenti artigianali che coniugano sperimentazione e tradizione, creano atmosfere uniche e ricercate.
Gres porcellanati decorati come cementine

Ornamenta, nuovo brand nato in casa Gamma Due, leader mondiale nel settore del terzo fuoco ceramico, fornisce soluzioni decorative a ripresa delle antiche pastine in cemento su supporto in gres porcellanato.

Materia e arte si fondono per creare progetti sartoriali originali e del tutto Made in Italy.
Tante le collezioni ideate da progettisti, architetti e interior designer tra cui Classic cementine evergreen, ottenibili nei formati 60×60 cm, 30×30 cm, 15×15 cm oppure 15x 60 cm per le fasce decorative.

Esempio di applicazione di cementine artistiche ORNAMENTA
Queste piastrelle in fine gres porcellanato smaltato e rettificato, sono state pensate con otto grafiche diverse, disegni che affiancati l’uno all’altro generano una composizione visiva ricca e allo stesso tempo delicata, articolata e piacevole, elegante e agreste, insomma versatile per ogni superficie orizzontale e verticale.

I colori scelti vanno dal celeste polvere, al beige e grigio per le piastrelle con racemi floreali; bordeaux, beige, grigio e bianco per quelle composte da figure geometriche.

La versione Classic Grey Outfit propone sempre le stesse grafiche floreali miste a geometriche, rievocanti la tradizione, in toni più sobri e d’impatto più contemporaneo.

Tappeto decorativo realizzato con le cementine artistiche ORNAMENTA
Osservando l’immagine è possibile apprezzare la volontà progettuale di creare un tappeto decorativo mediante le cementine in gres porcellanato, ben abbinate con il restante pavimento di tono neutro e il resto dell’arredo che così disposto esalta il passaggio trasversale e genera una suddivisione visiva dei diversi spazi funzionali.

Esempio di pavimento realizzato con le cementine artistiche ORNAMENTA
Applicato in tutta la stanza, si genera un ambiente a richiamo delle atmosfere di fine ‘800 e la scelta di dipingere le pareti di bianco fa sì che la decorazione emerga e rimanga unica superficie ornata.

Si corre il rischio spesso di aggiungere decori su più superfici creando una camera molto chiassosa; ogni decoro va pensato e inserito nell’ottica di un insieme armonioso, equilibrato, dove ciascun elemento ha rilievo visivo e piena individualità.

Quando si introduce un rivestimento decorativo è bene decidere quali porzioni abbellire e quali lasciare neutre magari dipingendole di bianco, grigio, beige, verde salvia a seconda dei casi e dei toni emergenti nelle piastrelle, oppure posando un pavimento dalle nuance delicate come da immagine precedente.

Le cementine oggi possono essere scelte nel caso di ristrutturazioni di appartamenti antichi oppure per nuove costruzioni, per la zona living, zona notte ed anche per i bagni creando ambientazioni dal sapore vintage.

About the author

ristrutturazione casa a Roma

View all posts

Lascia un commento