Rinnovare gli ambienti con le tinteggiature di pareti e mobili

Attraverso le tinteggiature si può cambiare lo stile di un ambiente. Scopriamo le diverse tipologie in commercio e il colore giusto per valorizzare ogni spazio.

Cambiare look agli ambienti giocando con i colori

Si presenta spesso la necessità di dare un nuovo volto ad una abitazione o ad un negozio senza aver a disposizione un grande budget o il tempo e la voglia di fare grossi lavori.

Giocare con colori e con le varie tecniche di tinteggiatura consente di rinfrescare lo stile ed apportare un cambiamento alla casa in modo semplice, con davvero poco sforzo, denaro e tempo.

 

Le principali tecniche, più o meno semplici, con cui si può procedere a dare un nuovo look ai muri di casa sono spugnatura, velatura, cenciatura, patinatura, parato e rullo.

Attraverso un trompe l’oeil poi, si può creare un effetto ottico di tridimensionalità atta a decorare e migliorare tratti architettonici dell’ambiente.

Rinnovare gli ambienti con i colori implica pitturare non solo pareti e soffitti ma anche eventualmente infissi, mobili e talvolta pavimenti.

Cambiare colori a pareti e arredi
Sebbene opportuno affidare il lavoro ad un professionista per non rischiare di doverlo fare due volte, spesso non si ha la possibilità ed occorre, dunque, armarsi di pazienza unita ad una buona informazione ottenibile attraverso corsi, libri, video-guida e pareri di professionisti.

Un consiglio è quello di acquistare colori giá pronti, con codice di riconoscimento, di una tonalitá meno intensa di quella desiderata se si intende pitturare un’ampia superficie, senza avventurarsi nella creazione ex-novo poichè, a meno che non siate degli esperti, il rischio di ottenere una tinta diversa da quella prescelta é elevato e, inoltre, a distanza di tempo sará difficile ricreare lo stesso colore per semplici ritocchi costringendoci a ridipingere tutta la parete.

Servizi innovativi fanno capolino da ogni parte del mondo, con lo scopo di rendere sempre più facile il fai da te e permettere di apportare migliorie nella propria casa, pitturando mobili e pareti, in modo semplice e veloce.

Assolutamente da citare è Giani Granite, il sito americano che offre kit di verniciatura già pronti per cambiare look a top e mobili di bagni e cucine.

Rinnovare ante e top della cucina di Giani Granite
I kit proposti sono ben cinque, ognuno dei quali composto da combinazioni di colori nelle varie tonalità di marrone, sabbia, bianco e nero.

Rinnovare i top di bagni e cucine con i prodotti Giani Granite
La particolarità della pittura dei top sta nella ricreazione dell’effetto granito. Un servizio interattivo inoltre, rende possibile vedere il risultato della combinazione scelta.

Rinnovare la cucina con Giani Granite
Per definire lo stile di una casa e dare personalità, il colore scelto per la tinteggiatura si deve armonizzare con l’arredamento presente, adeguandosi alle caratteristiche architettoniche degli ambienti andando a migliorarne i difetti.

Talvolta con la verniciatura si tenta di allargare spazi troppo piccoli utilizzando tinte fredde e neutre, oppure si accorciando quelli troppo allungati dipingendo la parete frontale di una tonalità scura, con questa tecnica si possono anche abbassare o rialzare soffitti attribuendogli rispettivamente un colore caldo e scuro o freddo e chiaro, e così via.

Strettamente collegato ai colori delle pareti è lo studio dell’illuminazione, infatti a seconda della tonalità delle superfici si sceglierá la tipologia di luce più adatta sapendo che, in linea di massima, le luci fredde tendono a mantenere inalterati i colori e quelle calde a modificarli.

Cosa molto importante, è eseguire un’anteprima 3D possibilmente renderizzata per vedere l’effetto finale e non rischiare di sbagliare.
Viaggio tra le varie tipologie di tinteggiatura

Oltre che valenza estetica, la tinteggiatura deve anche saper proteggere le superfici su cui viene applicata, deve resistere nel tempo e possibilmente essere priva di sostanze tossiche che possono essere rilasciate non solo durante la sua applicazione ma anche dopo.

Inoltre vanno considerate anche caratteristiche come la traspirabilitá, la lavabilità e l’impermeabilitá.

Vasta scelta la offre l’azienda WL pitture, che propone prodotti di alta gamma con varie possibilità di finitura adatta sia per interni, che per esterni e per il trattamento di legno e ferro.

Rinnovare casa con le tinteggiature di WL pitture
Ma come possiamo scegliere il prodotto che fa per noi?

Ecco di seguito una carrellata delle varie tipologie di tinteggiatura, indicando le singole caratteristiche e gli ambienti dove utilizzarle.

– tempere: solitamente le più economiche, sono pitture a base vinilica o acrilica e non danno grosse prestazioni. Sono di facile stesura, non hanno una particolare resistenza all’umidità, non danno la possibiltá di eseguire nessuna tecnica decorativa e con il tempo tendono a sfarinare. Consigliate per cantine o garage;

– idropitturelavabili: pitture molto resistenti e coprenti che presentano notevole pennellabilitá e dilatazione, sono idrorepellenti, durevoli nel tempo e, soprattutto, lavabili consentendo così di eliminare eventuali macchie di sporco dai muri senza asportare il prodotto sottostante. Esse sono utilizzabili in qualsiasi ambiente della casa ma è fondamentale valutare la totale assenza di umidità sulla superficie di applicazione;

– idropitturetraspiranti: si diversificano dagli altri prodotti per l’elevata resistenza all’umidità e sono quindi consigliate soprattutto per bagni e cucine. Esse sono, inoltre, facilmente applicabili, traspiranti e con un buon rapporto qualità-prezzo;

Rinnovare gli ambienti con le tinteggiature ai silossanici – effetto velatura

– pitture ai silossanici: tipologia di prodotto abbastanza recente che permette di raggiungere elevate prestazioni grazie all’utilizzo congiunto di emulsioni acriliche e resine siliconiche che consente di ottenere doti sia di idrorepellenza che di traspirabilitá. Sono dunque ideali per i muri interni soprattutto in casali e vecchie case.
La nobiltá del prodotto è accresciuta dall’essere stabili agli sbalzi termici, dal non provocare distacchi o sfogliamenti, dall’avere buona resistenza all’attacco di muffe e microrganismi. La loro applicazione può essere eseguita anche su pitture preesistenti mediante l’applicazione del primer silossanico;

– pittureai silicati: sono particolarmente consigliate per edifici storici e nuove costruzioni con intonaci non ancora trattati poichè il silicato di potassio di cui sono composte, entrando in contatto con essi, dá luogo ad un composto insolubile, compatto e molto resistente.
La loro particolarità si rintraccia nella caratteristica di essere al contempo permeabile al vapore ed impermeabile all’acqua;

– pitture a calce: sono realizzate disperdendo la calce nell’acqua ed aggiungendo pigmenti minerali e terre per ottenere le varie colorazioni. Applicabili sulla maggior parte delle superfici, danno il meglio di loro su quelle porose come intonaci a calce e pietre naturali, laterizi, etc. Sono pitture traspiranti e antimuffa;
– pitture antimuffa: sono consigliate negli ambienti casalinghi molto umidi ma anche in quei locali dove può esserci la formazione di residui organici come panifici, pasticcerie, piscine, etc;

– terre fiorentine: prodotti traspiranti, ecologici adatti per creare atmosfere eleganti e suggestive;

– stucchiveneziani: prodotti privi di solventi, rendono le pareti lisce e lucide e sempre diverse ad ogni posa con sfumature ed effetti che dipendono dall’abilità del decoratore;

– stucchia calce: sono caratterizzati da spatolature ampie su intonaci nuovi o su pareti giá pitturate. Essi garantiscono elevata traspirabilità alle superfici e la finitura è liscia e lucida.

-decorazioni marmorino: conferiscono il tipico effetto del marmo con le sue particolari striature e la sua lucentezza. Traspiranti e adatte sia ad ambienti classici che moderni, donano prestigio e importanza alle superfici che risultano brillanti e lisce.

– smalti all’acqua: le qualità principali di questi prodotti sono lavabilità, pulizia e economicitá.
Rinnovare gli ambienti: quali colori scegliere e come accostarli

Ogni colore ha un potere e un’energia che influiscono sulle nostre sensazioni, donandoci forza o calma, e sulle caratteristiche di una casa come luminositá, dimensioni e stile. Di seguito, i consigli per ogni ambiente.

– ingresso: essendo spesso ristretto e privo di luce naturale si consigliano tonalitá fredde o neutre che tendono ad ampliare lo spazio;

– soggiorno: tinte calde, soffuse e pastello per un ambiente rilassante rappresentano una buona alternativa al bianco sempre perfetto in ogni stanza;

– cucina: qui si può osare con tonalità calde, intense ed energizzanti come giallo, rosso e arancione ovviamente se le composizioni di mobili vi si abbinano bene. Anche blu e bianco possono essere utilizzati in questo ambiente soprattutto quando è necessario ingrandire lo spazio;

– camera da letto: si prediligono tinte fredde che favoriscano relax e riposo. Nelle camere di bambini e ragazzi si consiglia invece di scegliere tinte neutre non legate al sesso dei piccoli e magari più intense per stimolarli all’attività e al gioco;

– bagno: é un’altra stanza dove ci si può sbizzarrire con colori forti e intensi;

– aree di servizio: si può scegliere se dare priorità all’amoliamento visivo dello spazio, dato che solitamente si tratta di piccoli spazi, o scegliere tinte forti che magari non si oserebbero altrove per evitare di stancarsi.

Ogni colore ha funzioni e proprietà ben precise. In generale, le tinte più intense e decise donano forte personalità e carattere ma rischiano di stancare presto, quelle pastello invece, pur ravvivando l’ambiente, non risultano troppo invasive.

Naturalmente bisogna scegliere anche in base alla propria personalità ed alle proprie esigenze.

Tinteggiature pastello di Novacolor
Il bianco è il colore maggiormente utilizzato per le pareti di casa, poichè capace di donare luminosità ed eleganza nonchè di ampliare lo spazio.

Sicuramente per non diventare impersonale o austero si deve giocare bene con gli arredi anche perchè il bianco tende ad enfatizzare volumi e lineamenti costruttivi.
Optando per uno stile total white è dunque importante inserire elementi caldi come, per esempio, il legno di un bel parquet.

Il grigio é considerato invece il colore neutro per eccellenza e si può applicare in ogni ambiente adattandosi ad ogni stile con le sue mille sfumature.
Il giallo, l’arancione ed il rosso sono colori caldi che donano luminosità ed energia, mentre il blu il viola e il verde sono colori freddi che presentano proprietà rilassanti; in particolare, il verde è il colore della natura ed esprime equilibrio ed armonia, il blu è un colore spirituale e contemplativo

La visione d’insieme che si vuole dare alla casa é una scelta preventiva. Bisogna decidere se avere un effetto monocromatico o policromatico.

Nel primo meglio preferire un colore neutro per tutta la casa che fará da sfondo agli arredi con cui a quel punto si potrá giocare liberamente. Nel secondo caso si potranno alternare due colori per tutta la casa o scegliere addirittura un colore per ogni ambiente.

Bisogna fare attenzione negli accostamenti di colore e, in generale, si possono avvicinare due colori tra loro molto contrastanti, come bianco e rosso o verde e giallo, oppure scegliere due colori complementari con una tinta primaria in comune o che siano uno la sfumatura dell’altro, come, per esempio, blu e azzurro o bianco e giallo chiaro.

Le combinazioni sono infinite e si basano su gusti ed esigenze personali.

Accostare tinteggiature diverse con il marmorino di San Marco
Altra questione su cui ragionare é la scelta delle pareti da dipingere nel caso si scelgano due colori:

– dipingere una sola parete con il colore più forte: in camera si consiglia la parete dietro al letto, in cucina e in soggiorno meglio privilegiare la parete più libera;

La tinteggiatura della parete del letto è la più forte – effetto marmorino con i prodotti di San Marco
– dipingere due pareti contigue con un colore e le altre due con un altro possibilmente non troppo contrastanti tra loro e magari che siano la sfumatura l’uno dell’altro oppure complementari;

Rinnovare un negozio con le tinteggiature. sfumature di colori alternate
– dipingere le pareti opposte con un colore e quelle laterali con un altro, anche questa volta utilizzando colori non troppo contrastanti che stancherebbero facilmente.
Tinteggiature: prodotti innovativi ed eco-bio

Nuovi effetti decorativi e prodotti sempre più performanti offrono la possibilità ad architetti e designer di creare nuove soluzioni.Novacolor, del gruppo San Marco, offre tantissimi prodotti innovativi e di altissima qualità per l’architettura e si caratterizza per l’utilizzo di materie prime organiche e di alta qualità, prodotti a basso impatto ambientale, valorizzazione delle superfici come opere d’arte, creatività nello sviluppo di nuovi prodotti, gamma di prodotti sempre in linea con le più attuali tendenze di mercato.

Essendo estremamente attenta all’ambiente, l’azienda controlla l’intero ciclo del prodotto ed ha ridotto drasticamente tutte le sostanze nocive ed i solventi tossici, offrendo prodotti a basso contenuto di COV.

Offre così texture decorative davvero uniche migliorando anche il benessere di chi vive negli ambienti in cui vengono applicate.

Rinnovare gli ambienti con le tinteggiature con i prodotti Novacolor
La crescente attenzione all’inquinamento indoor porta i produttori a creare soluzioni sempre più naturali e prive di sostanze tossiche come i metalli pesanti.

Questi riguardano soprattutto il cromo esavalente, presente in molte vernici, pitture e trattamenti di cromatura ed impiegato anche per evitare la corrosione e l’usura delle superfici. Esso risulta irritante per occhi, pelle e mucose.

Altra sostanza spesso presente nei prodotti vernicianti é la formaldeide di cui ormai si conoscono i pericoli.

La tendenza ad utilizzare vernici ecologiche dunque, si sta diffondendo sempre di più proponendo colori molto più vicini alle tonalità presenti in natura e cromaticamente dinamici cambiando intensità in base al tipo di luce che li illumina durante la giornata.

Rinnovare gli ambienti con le tinteggiature naturali by Solas
Questi sono prodotti composti da pigmenti ed aggrappanti naturali; tra i primi troviamo polvere di grano per i gialli, alghe per gli azzurri, caseina per le varie tonalità del bianco, terre colorate per i toni che vanno dal rosso al marrone.

Tra i secondi, invece, troviamo albume e resine naturali vegetali. I maggiori produttori di queste alternative ecologiche sono Solas, Spring color e molti altri.

Rinnovare gli ambienti con le tinteggiature naturali Spring Color
Un prodotto particolare, tutto naturale, ma classificabile tra gli intonaci é il tadelakt che, con una tecnica di stesura tipicamente marocchina, produce effetti davvero unici con varie colorazioni e dall’aspetto lucido e totalmente impermeabile così da essere adatti in bagni e cucine.

About the author

ristrutturazione casa a Roma

View all posts

Lascia un commento