Divani slim salvaspazio

Slim in inglese vuol dire sottile: i divani slim si caratterizzano quindi per il loro spessore ridotto, che li rende molto adatti a stanze piccole o monolocali.

Il divano: oggetto moderno e centro relax

La vita moderna è frenetica: dopo una lunga giornata sempre di corsa fatta di lavoro, incombenze domestiche e commissioni di vario tipo, viene naturale volersi fermare per riposarsi.

 

Il divano è luogo ideale per questo scopo: ormai eletto a oasi relax in cui godersi un buon libro, un bel film in televisione o quattro chiacchiere con gli amici, negli ultimi anni ha assunto un’importanza decisiva anche come fulcro visivo della zona giorno e oggetto di design che dà forma allo spazio.

I divani attuali sono quindi dotati di ogni comfort: sedili e schienali con imbottiture a memoria di forma, chaise longue integrate per allungare le gambe, letti pieghevoli (singoli, a una piazza e mezzo o anche matrimoniali) per ospiti inattesi e perfino comandi elettrici per regolare l’inclinazione dello schienale, sistemare il poggiapiedi o alzarsi più facilmente.

Divani slim in stile coloniale: collezione Slim di Dedon
Dal punto di vista formale troviamo invece divani a due, tre o quattro posti in stile antico, classico o contemporaneo; soluzioni componibili per pareti ad angolo; rivestimenti in pelle o tessuti lavabili con fantasie di ogni tipo; colori sobri o viceversa sgargianti e naturalmente fasce di prezzo per ogni possibile budget.
Piccoli divani per piccoli spazi

Ma spesso si tratta di elementi decisamente ingombranti: la larghezza di un normale divano, generalmente compresa tra 95 e 105 cm, contrasta infatti con le dimensioni ridotte degli appartamenti attuali, dotati di soggiorni molto piccoli che fungono anche da cucina o zona pranzo.

Come risolvere dunque il problema?

La soluzione migliore sono i divani slim: il termina slim in inglese vuol dire infatti sottile e questa tipologia di divani si distingue proprio per il suo spessore ridotto, generalmente di 70 – 80 cm.

Divano Slim di Merolla Divani
Per piccoli ambienti, come disimpegni abbastanza stretti, la spaziosa cucina di un bilocale o la zona giorno di un monolocale occorre invece ripiegare su divani semplicemente piccoli, generalmente a due posti, tra cui ad esempio il modello Slim di Merolla Divani.

Profondo soltanto 70 cm, si distingue per la sua notevole comodità e il suo inconfondibile aspetto: grazie al sedile costituito da un unico grande cuscino assomiglia infatti a una comune poltrona allargata a dismisura, mentre il suo tenue colore grigio perla lo rende adatto ad ambienti moderni con mobili semplici e minimalisti.

Anche il divano Petit di Artigiani in Città è sobrio e lineare: la profondità è leggermente maggiore 80 cm circa ha i margini di personalizzazione decisamente più ampi.

Si può infatti scegliere fra un’ampia gamma di rivestimenti in tessuto dai colori molto vivaci (ad esempio giallo, rosso, verde, azzurro, viola o fucsia, eventualmente combinabili per inedite soluzioni a due sfumature coordinate o in contrasto) e vari modelli di braccioli, tra cui small, molto sottile e lineare, o moon, dal profilo ad arco di cerchio. Si può optare per la versione a 2-3 posti ed eventualmente aggiungere un pouf staccato che funge da tavolino supplementare o poggia piedi.

Divano sottile Amor di Artigiani in Città
Molto più tradizionale è invece il modello Amor: gli ampi braccioli cilindrici, i cuscini voluminosi e la piccola mantovana per nascondere i piedi rimandano infatti a stanze con mobili classici oppure d’antiquariato, mentre adottando una vivace fodera a fantasia, magari con fiori sgargianti come quella mostrata in questa fotografia, si ottiene il divano perfetto per un arredamento country o shabby chic.

Su richiesta è disponibile anche la poltrona in coordinato per arredare con gusto qualsiasi salotto non troppo ampio.
Divani slim: modelli e caratteristiche

Ruchè di Ligne Roset, creato dalla designer Inga Sempé, fonde invece efficacemente tradizione e innovazione, comodità e minimalismo, inserendosi con estrema naturalezza sia in ambienti tipicamente metropolitani come loft e grandi atelier, sia in piccoli appartamenti abitati da studenti o giovani coppie.

Divano Ruché di Ligne Roset
Questo modello di divano slim, si compone infatti di una struttura in faggio massello formata da un ampio pianale e quattro gambe sottili che rimangono in vista, su cui viene appoggiato un quilt, cioè una spessa trapunta imbottita, e alcuni cuscini in coordinato.

La trapunta di rivestimento ricorda un po’ l’atmosfera delle camere da letto delle vecchie case contadine, ma i quattro colori disponibili, bianco, rosa pesca, blu e verde mela, le danno un aspetto fresco e moderno.

La lavorazione della stoffa crea inoltre una texture geometrica molto particolare, sottolineata dall’effetto rilievo e dal gioco di ombre creato dalla luce radente e soffusa. L’imbottitura di poliestere è comoda e soffice, mentre il tessuto è sfoderabile e si lava facilmente.

Il mobile è molto versatile, perché struttura e trapunta si possono utilizzare anche separatamente: la struttura di legno diventa infatti una grande panca o un basso tavolo supplementare, mentre la trapunta può ricoprire letti o altri divani.
La serie comprende la poltrona e un divano a due o tre posti, con uno o entrambi i braccioli.

Anche la linea Slim di Dedon prevede diversi modelli, ma lo stile è di ispirazione coloniale: la struttura portante in alluminio è infatti rivestita con un raffinato intreccio di fibre di polietilene ad alta densità, resistenti e robuste ma di aspetto simile ai leggeri mobili orientali di rattan o bambù.
La palette dei colori include in bianco, il nero, il beige, il color sabbia, numerosi toni di grigio (dal chiarissimo perla allo scuro antracite) e alcune tinte vivaci come il giallo, il rosso o l’azzurro.

Sistema Brixx di Dedon
Le combinazioni possibili sono divano a due posti, divano a due posti con un unico bracciolo a destra oppure a sinistra, divano a tre posti, a quattro posti o soluzioni modulari ad angolo. Sono inoltre disponibili complementi come tavolini da soggiorno, porta vassoi con appoggio per rilassanti merende, panche o lettini da piscina: Slim nasce infatti come arredamento da esterni, ma il suo aspetto decisamente elegante lo rende perfetto anche per la veranda di una casa di vacanza o un ampio soggiorno in stile coloniale.

Originale e stravagante è infine Brixx, un sistema componibile di ampi cuscini quadrati o rettangolari, da appoggiare semplicemente sul pavimento nella disposizione prescelta e completare con elementi aggiuntivi come tavolini triangolari, piani d’appoggio o piccoli cuscini supplementari a forma di cubo, quadrato, cerchio, sfera o triangolo.
Le possibilità sono dunque infinite, perché si può ampliare il proprio divano semplicemente aggiungendo i moduli necessari, seguendo fedelmente la planimetria della stanza o reinterpretando lo spazio a proprio piacere: il risultato finale ricorda infatti una partita di domino in pieno svolgimento, con le tessere sostituite dagli ampi cuscini. Il paragone è rafforzato ulteriormente dalla colorazione di ciascun elemento, diviso in due metà rosa e azzurre proprio come le tessere di questo gioco tradizionale.

About the author

ristrutturazione casa a Roma

View all posts