Cucine green con gli elettrodomestici ad impatto zero

Cucina green: materiali ed elettrodomestici ad impatto ambientale minimo o zero, che rispettano determinati requisiti per potersi definire davvero ecosostenibili.

Cucine sostenibili e ad impatto zero se anche gli elettrodomestici lo sono

Progettare l’arredamento di una cucina sostenibile significa soffermarsi su ogni suo elemento, dai materiali utilizzati per realizzarne le varie componenti agli elettrodomestici.

 

Soprattutto per quanto riguarda questi ultimi, è importante che rispettino determinati requisiti affinché possano definirsi davvero green, ovvero ad impatto zero o quasi zero sull’ambiente.

Elettrodomestici ad impatto zero: etichettatureQuest’ultima definizione implica sicuramente un controllo dell’intera filiera di produzione, così i materiali sono controllati come poco impattanti e riciclabili per un’altissima percentuale a fine vita dell’elettrodomestico stesso.

Trattandosi di un apparecchio, poi, è di primaria importanza che i consumi siano bassissimi ma che le performance siano mantenute, per cui il criterio della massima efficienza energetica è sicuramente tra i più importanti.
Cucine green: erogatore e dissipatore coordinati ed efficienti

Tante le novità, a proposito di elettrodomestici efficienti ed ecosostenibili, nella produzione InSinkErator, leader nel settore produttivo dei dissipatori di rifiuti alimentari e dei dispensatori di acqua calda.

Dissipatore di rifiuti di InSinkErator
L’azienda è il maggior produttore mondiale di dissipatori di rifiuti alimentari, elettrodomestico in grado di abbattere del 20% il volume inviato in discarica dei rifiuti domestici, dimostrando inoltre, dati alla mano, una maggiore ecosostenibilità nell’approccio al problema rispetto alla raccolta porta a porta.

Risale al 2007 il lancio, da parte di InSinkErator, del dispenser di acqua calda, in grado di fornire acqua filtrata a temperatura ambiente oppure a 98 gradi.

Elettrodomestici ad impatto zero: InSinkErator, 3N1L’azienda è da sempre impegnata nella ricerca sia tecnologica che formale, per fornire prodotti performanti ma che siano all’avanguardia anche per il design proposto.

Al riguardo sono stati presentati in anteprima, durante l’ultimo SICAM svoltosi a Pordenone, il nuovo erogatore 3N1 nero ed Evolution 250, dissipatore coordinato. L’evento è stato presentato come la black revolution.

Elettrodomestici ad impatto zero: InSinkErator
Ma è la stessa Marketing Manager Europe & Russia per InSinkErator, Denise Iordache, a spiegare la genesi del progetto Show-room collection, nato per rispondere a richieste precise del mercato che, ora più che mai, è alla ricerca di prodotti innovativi dal punto di vista tecnologico ma anche formale.

Prodotti unici, insomma, che tengano comunque conto delle ultime tendenze del design made in Italy, sempre più orientato verso linee pure ed eleganti.

Si tratta quindi di una collezione dedicata agli show-room di cucina ma anche ai migliori cucinieri, grazie al connubio perfetto tra funzionalità e design. Questo testimonia quanto sia importante il mercato italiano per questa azienda statunitense.

«La qualità, lo stile e il design che caratterizzano il vostro Paese si accordano perfettamente con il nostro marchio e ci porta a trarre ispirazione guardando sempre oltre». (cit.)
Elettrodomestici green: erogatore efficiente e di design

Tornando alle caratteristiche degli elettrodomestici oggetto di questo articolo, ed in particolare dell’erogatore 3N1, salta subito all’occhio l’elegante design in finitura acciaio nero spazzolato.

Si tratta quindi di un prodotto performante dal punto di vista tecnologico, ma anche dal design molto impattante, come richiesto oggi dal mercato.

Elettrodomestici ad impatto zero: InSinkErator, 3N1
L’erogatore 3N1 si integra perfettamente ai moderni modelli di cucine con le sue linee sofisticate e ricercate, è facile da installare e le sue performance sono efficienti dal punto di vista energetico ed economico.

Si tratta infatti di un articolo eco-friendly, in quanto permette di evitare sprechi nell’erogazione dell’acqua necessaria ad ogni attività, piccola o grande che sia, con impatto minimo sull’ambiente per consumo delle risorse.

Il sistema di filtraggio purifica l’acqua da erogare con il duplice risultato di disincentivare l’acquisto di bottiglie di acqua al supermercato e conseguente riduzione del consumo di plastica.
Elettrodomestici green: dissipatore per rifiuti alimentari domestici

Coordinato con l’erogatore 3N1, l’altro elettrodomestico green è il dissipatore per rifiuti alimentari domestici Evolution 250, che è un aggiornamento del modello Evolution 200.

Anche la sua finitura è realizzata in acciaio nero spazzolato, il che aggiunge un tocco di eleganza in più a questo prodotto dalle altissime prestazioni e dal facile utilizzo.

Elettrodomestici ad impatto zero: InSinkErator, dissipatore Evolution 250
Evolution 250 viene posizionato sotto al lavello ed integrato agli altri impianti presenti, in maniera molto discreta ma efficace e altamente performante, essendo in grado di eliminare ogni avanzo di natura organica direttamente nel lavello.

Non si utilizzano lame ma martelletti che con movimenti rotatori ad alta velocità sminuzzano gli alimenti in particelle minutissime tanto da renderle in uno stato semiliquido in grado di essere eliminati fra le acque chiare.

Non ci sono, chiaramente, processi chimici ma solo meccanici azionati da un pulsante. Il dissipatore è dotato di sistema brevettato SoundSealTM, per un’azione ultrasilenziosa, e di tecnologia MultigrindTM, la dissipazione è a tre stadi ed è installabile anche in spazi particolarmente ridotti.
Cucina green: dal miscelatore alla lavastoviglie, dal piano cottura al forno

Anche con Franke in cucina si vive ad impatto minimo o zero, con un’attenzione all’ambiente a 360°. L’azienda definisce tutto ciò Responsabilità sociale (cit.).

Significa semplicemente che tutta la produzione Franke è progettata per ridurre al minimo i consumi di acqua ed energia in fase di utilizzo, oltre che ad essere realizzati in materiali quali acciaio e Fragranite, ecosostenibili in maniere diverse.

Elettrodomestici ad impatto zero: Franke, Lounge Optical
L’acciaio, è noto, è il materiale più igienico al mondo ed è riciclabile al 100%. Il Fragranite è composto da granito, per l’80%, e da resine acriliche, per il 20%, è quindi naturale e molto resistente, igienicamente adatto al contatto con gli alimenti.

Questo per quanto riguarda i materiali con cui sono realizzati gli elettrodomestici. E i prodotti?

I miscelatori Franke rappresentano la sintesi perfetta tra design e tecnologia, così che risparmio idrico e sicurezza alimentare sono assicurati senza rinunciare alla forma. I tecnici dell’azienda hanno messo a punto una cartuccia di miscelazione e un sistema di azionamento a due stadi per assicurare ridotti consumi e nessuno spreco.

Il modello Lounge Optical, ad esempio, monta la nuova cartuccia da 28 mm per garantire risparmio idrico sensibile e sicurezza per l’infanzia. Questo miscelatore è infatti dotato di un doppio scatto affinché ci sia il passaggio dal flusso di apertura, medio, al pieno flusso, mentre un altro dispositivo permette di impostare correttamente la temperatura dell’acqua perché non diventi mai bollente e, in più, la leva è impostata con lo zero sull’acqua fredda, per evitare sprechi di acqua calda.

Molto elegante, a canna alta, Lounge Optical ha la doccetta orientabile monogetto e si coordina con le collezioni di lavelli Franke Crystal Line, Box, Planar e Planar 8.

Elettrodomestici ad impatto zero: Franke, lavello Maris
I lavelli Franke Box hanno il design minimal a vasca quadrata e raggiatura 12 mm, per facilitare le operazioni di pulizia. Possono essere montati, a seconda del top, in versione semifilo, filotop o sottotop.

A proposito di Fragranite, poi, sono utili da segnalare le caratteristiche principali di questo materiale: non si scheggia e non si incrina, è altamente igienico, non si macchia ed è resistente agli shock termici. Il best seller della collezione di lavelli in Fragranite è Maris, dalle eleganti forme squadrate, ideali per le cucine moderne.
Maris è disponibile in cinque modelli e sei finiture, per la migliore adattabilità agli altri elettrodomestici: grafite, bianco, stone grey, alluminio, nero e sahara.

Veniamo al capitolo forni. I forni Franke sono gli unici a collocarsi in classe A++, grazie alla tecnologia Dinamic Cooking Technology (DCT) che si basa sull’utilizzo di resistenze a filo che indirizzano il calore solo dove serve, eliminando dispersioni termiche e rendendo inutile il preriscaldamento.

Si riducono i consumi anche con la funzione low energy, per cucinare con potenza 1kW e permettere l’utilizzo contemporaneo di altri elettrodomestici.

I modelli della collezione Crystal hanno la maxi cavità di 74 litri, per cuocere 4 pietanze contemporaneamente, con un notevole risparmio di tempo ed energia, grazie anche alle nuove resistenze più grandi del 15%.

Si tratta di forni professionali con programmi automatici o guidati: Pizza Plus, Menu Completo, Wellness, Vegetariano.

Elettrodomestici ad induzione: Franke, piano a induzione
Anche i piani a induzione Franke Crystal sono fra gli elettrodomestici più efficienti in commercio, con la possibilità di modulare automaticamente la potenza assorbita a seconda del contatore esistente, così si evitano sovraccarichi.

La zona di cottura Flexy può essere utilizzata come zona singola di cottura ampia oppure suddivisa in due zone indipendenti più piccole. Il piano a induzione si attiva solo con pentole di diametro minimo 10 cm.

Franke assicura risparmio ed efficienza, e quindi minor impatto ambientale, anche con i suoi frigoriferi e lavastoviglie, come la nuova FDW 613 D9P LP, in classe A+++, che consuma solo 0,63 kW/h, dotata di 9 programmi e 4 temperature di lavaggio.

Il frigo free standing combinato FCB 4001 NF A+ consuma solo 0,87 kWh/24h, con sistema di raffreddamento No Frost per il frigo e per il congelatore.

About the author

ristrutturazione casa a Roma

View all posts