Crepe nei muri o abbassamento della pavimentazione?

Uno dei fenomeni più significativi e indice di un cedimento delle fondazioni e/o del terreno fondale è la comparsa di crepe nei muri interni ed esterni del nostro edificio. Se la nostra abitazione, infatti, presenta crepe nei muri, lesioni alle pareti in prossimità delle aperture, lungo i muri perimetrali o di spina, questo ci deve mettere in guardia sulla reale possibilità che il terreno al di sotto delle nostre fondazioni abbia iniziato a cedere.

Il primo fattore da considerare è la forma e la distribuzione delle crepe. Se le lesioni sui muri hanno andamento obliquo o sub-verticale indicano inequivocabilmente un cedimento verticale (abbassamento dell’edificio) della fondazione per effetto della compattazione del terreno fondale.

I motivi per cui ciò accade possono essere diversi ma nella maggior parte dei casi la formazione delle crepe nei muri, delle lesioni alle pareti ed il cedimento delle fondazioni con inclinazione o rottura della pavimentazione sono legate alla circolazione delle acque presenti al di sotto del fabbricato. Nello specifico, la formazione delle crepe nei muri si riconduce, alle variazioni dell’umidità del terreno fondale.

About the author

ristrutturazione casa a Roma

View all posts

Lascia un commento