Arredare una casa in stile newyorkese

L’arredo in stile newyorkese è sinonimo di spazi aperti e ben illuminati, in cui un’architettura metropolitana si fonde con elementi d’arredo dal sapore vintage.

Spazi aperti, grandi vetrate, travi a vista, arredamento retrò: chi non ha mai sognato di vivere in un loft newyorkese? Dai grandi film statunitensi alle ambientazioni dei best sellers, alle serie TV come Sex and City, tutto richiama il fascino della Grande Mela, delle sue soluzioni moderne e minimal.
Ambientazione stile newyorkeseL’arredo Made in New York è sinonimo di spazi aperti in cui lo urban style si fonde con elementi d’arredo dal sapore vintage.
Parliamo di architettura industriale, termine coniato nel XX secolo per definire quei fabbricati, già ottocenteschi, progettati per ospitare macchinari di produzione e utilizzato oggi per indicare un interior design ispirato ai loft di Manhattan.

La metropoli americana, infatti, ha un’anima giovane e dinamica che trova felice espressione nell’arte e in un atteggiamento futuristico, sempre all’avanguardia nel settore dell’arredamento interno e del design in genere. Ma quali sono le cifre caratteristiche dello stile newyorkese? Scopriamole insieme.
Come ricreare lo stile newyorkese

In qualsiasi parte del mondo è possibile ricreare un’ambientazione da loft americano, basta adoperare questo mood seguendo le sue linee guida.
La cosa importante da tener presente quando si ristruttura e poi si arreda una casa è che l’intero ambiente deve avere un’impronta ben definita che crei armonia tra una stanza e l’altra. Questa regola vale maggiormente per gli ambienti in stile newyorkese dove i locali sono realizzati in open space.
La prima regola per la buona riuscita di uno stile industriale è proprio la realizzazione di spazi grandi e intercomunicanti, soprattutto in merito alla cucina e al living.

Negli appartamenti newyorkesi anche il letto è di sovente posizionato al centro di uno spazio aperto o in soppalco con affaccio a vista; benché questo tipo di soluzione sia senz’altro soddisfacente sotto il profilo estetico, andrebbe certamente a intaccare la privacy e per tali motivi non è consigliabile.
pavimento in resina-PavitecAltro must have sono le grandi vetrate e le pareti chiare che illuminano fortemente lo spazio creando un’illusione di profondità e quindi di ampiezza.
Si può spezzare la monotonia del total white con una o due pareti in grigio perla o tortora chiaro.

Una pavimentazione in microcemento o in resina è l’ideale per unificare gli ambienti; in alternativa anche un pavimento in parquet con finitura grezza o semilucida o ancora un pavimento con mattonelle di grande formato, con fuga stretta e senza fronzoli andranno benissimo. I colori del pavimento rigorosamente grigi o beige.
Non possono mancare travi, tubi e una parete in muratura a vista, sia con mattoncini rossi che dipinti di bianco.
Scale a chiocciola o comunque dal design minimal, in ferro grezzo, completano il tutto conferendo all’ambiente un sapore decisamente metropolitano.
Complementi arredo dal sapore retrò

cucina stile newyorkese: www.marchicucine.it

Nella realizzazione di un arredo la capacità di bilanciare e armonizzare risulta determinante per la buona riuscita di un progetto. Affinché un appartamento sia in linea con uno stile industriale è importante accendere la freddezza delle architetture a vista con il calore dell’arredo vintage alternato con elementi dalle forme pulite e minimal.

Una soluzione estremamente piacevole ci viene offerta da Marchi Group che realizza una cucina in un verde dal timbro algido, con uno stile che ricorda quello degli arredi d’ufficio sia nella forma dei mobili che nelle maniglie. Il tavolo da lavoro richiama le fogge di una scrivania; insieme alla cappa con parti in metallo grezzo a vista, questi accorgimenti contribuiscono alla creazione di un perfetto stile industriale con un tocco di vissuto.
La parete in mattoncini rossi su cui poggia l’intera cucina, isola a parte, esalta il complementare color verde e riscalda l’intero ambiente.

Qualche elemento in vecchio stile, ben studiato, può arricchire di fascino questo tipo di ambientazione; per esempio una stufa in ghisa o un divano in morbida pelle, stile anni Trenta. Anche soluzioni d’arredo colorate e dal gusto vagamente etnico posso contribuire a riscaldare gli algidi contesti dello stile industriale.

sofà etnico: www.roche-bobois.com

Ne è un esempio il sofà in foto, proposto dal marchio francese Roche Bobois: un elemento in morbida stoffa e senza ossatura rigida, in bianco e blu contro una parete di mattoncini grigi. Questo divano ha la capacità di ravvivare un posto donando un tocco di colore ed esotismo all’intero spazio.
Illuminare un ambiente in stile newyorkese
Abbandonate l’idea dei grandi lampadari pomposi e fate spazio a faretti orientabili e a incasso, alternati a poche sospensioni dalle forme minimaliste.
Se il vostro sogno è quello di ricreare le atmosfere della Grande Mela dovrete rivoluzionare un po’ l’idea tradizionale di illuminazione.

Per non rinunciare completamente al prodotto illumino-tecnico al quale noi italiani siamo tanto legati, potrete posizionale qua e là alte lampade da terra, possibilmente negli angoli o accanto alla poltrona da lettura.
Stikers e pop art per lo stile newyorkese

Una nota frizzante e di colore sarà data certamente dalle riproduzioni pittoriche a parete che richiamano le indimenticabili serigrafie della Pop Art.

orologio stiker: www.aliexpress.com

Non possono mancare infine gli stikers per focalizzare l’attenzione su una parete e spezzare la fluidità delle linee pulite. Si tratta solitamente di prodotti studiati per impreziosire il muro, come delle piccole opere d’arte.
Alcuni propongono disegni tribali, altri riprendono le sagome delle città metropolitane, altri ancora silhouette di manichini, bauli, forme provenienti dal mondo animale e vegetale, etc..
I più interessanti e forse più adatti allo scopo sono gli stikers a forma di orologio, composti da più pezzi, con al centro un vero e proprio meccanismo al quarzo.

Applicando i consigli giusti, armonizzando i contesti e con un po’ di buon gusto, il nostro appartamento potrà trasformarsi in un piccolo lotf dall’incanto metropolitano!

About the author

ristrutturazione casa a Roma

View all posts

Lascia un commento