Arredare casa

Arredare una casa: ecco un esempio di come intervenire in un appartamento su più livelli con un arredamento su misura che soddisfa le esigenze del cliente.

 

Arredare una casa armoniosa

Arredare casa con una scala a giornoAria, luce, energia. Sono queste le sensazioni che scivolano sulla pelle di chi vive in una casa arredata in maniera armoniosa e completa.

Un esempio di come arredare casa, è rappresentato da questo intervento su misura che ha coinvolto un appartamento su più livelli, situato in una città italiana. Il primo pensiero è stato rivolto, naturalmente, alle esigenze del clientenecessità di autonomia delle zone della casa, ottimizzazione degli spazi, razionalità ed ergonomia.

Il tutto adattato a un ambiente dotato anche di piano mansardato, con soffitto in travi e perline di legno. Questa sensibilità ha permesso di lavorare su entrambi i piani con grande flessibilità. Al primo sono nati un’ampia cucina abitabile, un lungo soggiorno con scala di accesso al piano superiore, bagno con antibagno/ripostiglio; in mansarda una camera matrimoniale, una cameretta e un bagno.

Arredare la cucina

Arredare casa: angolo cucinaRealizzata con strutture in nobilitato e frontali in laccato opaco per i pensili, impiallacciato Rovere tinto wengè per basi e colonne, la cucina è stata pensata con un’area di lavoro, su tre lati, dedicata alle zone lavaggio e cottura, quindi un blocco con colonne dispensa e forno, completate da un frigorifero side by side in estetica acciaio. Il piano di lavoro, in marmo tecnico bianco, rende la composizione elegante e pratica.

Il marmo sopra indicato, particolarmente adatto agli usi di cucina ed ottenuto con polveri di marmo e quarzo, è realizzato in numerose varianti estetiche, sia di colore che di disegno, prestandosi alla realizzazione di cucine moderne, contemporanee o classiche.

La caratteristica principale è la capacità di limitare l’assorbimento di sostanze macchianti o oleose, che potrebbero alterare l’aspetto del piano, oltre ad una provata resistenza alla formazione di colonie batteriche, possibile nel trattare gli alimenti.

Un tavolo posizionato a penisola, non vincolato ai mobili, permette un uso piacevole dell’ambiente, sia per cene in famiglia che insieme agli ospiti.

Il tavolo, anch’esso realizzato con il piano in rovere tinto wengè, è a piano fisso, sostenuto da due gambe a profilo quadrato, in metallo cromato lucido.

Arredare il soggiorno

Questo ampio spazio è stato organizzato in due zone distinte.
Un angolo salotto, con divano a tutta parete in tessuto sfoderabile, completo di un elemento a chaise longue e due composizioni di mensole con modulo copricalorifero, fissate sulla parete della porta d’ingresso, ed una pedana portatv hi-fi su misura, posizionata sotto la scala.

Arredare casa: soggiornoOltrepassata la scala troviamo la zona tavolo: al centro trionfa un elegante modello in cristallo trasparente, allungabile con meccanismo rotante e basamento cromato lucido, e quattro sedie in cuoio bianco e fusto in metallo cromato.
Infine, ricavando una nicchia tra le pareti, è stato innestato un piccolo mobile contenitore, a due ante, a funzione bar,completando lo spazio con alcune mensoline in cristallo trasparente, illuminate da un faretto incastonato nel controsoffitto sovrastante.

Questo mobile, come  gli altri già citati, è in rovere tinto wengè,  allo scopo di rendere omogenea la scelta stilistica tra l’elegante cucina ed il confortevole soggiorno.

Arredare il bagno e l’antibagno

Qui la parola d’ordine è essenzialità. Il bagno è stato arredato con un pensile a colonna, in laccato lucido al poliestere spazzolato, una base lavello a mensolone, in Teak, dove poggiano un generoso lavello di design e una specchiera con sagoma in massello.

Sotto il mensolone/lavello è stata posizionata una base a terra a cestone estraibile, laccata lucida come la colonna, utile per riporre gli asciugamani piegati.
Tenuto conto dell’esiguo spazio offerto dal bagno in questione, si è optato per una composizione elegante e sufficientemente funzionale per definire questo come il bagno padronale.

Anche uno spazio piccolo può essere generoso, se strutturato nel modo giusto. La lavatrice è stata inserita all’interno di un armadio realizzato appositamente con la scocca in nobilitato e le ante in laccato opaco, utile anche come scarpiera e ripostiglio. Perfettamente incastonato tra le pareti, in nicchia, chiuso con antine in laccato opaco, è discreto ed elegante.

Arredare la camera matrimoniale in mansarda

Arredare casa: camera matrimonialePer questo ambiente caratterizzato dalletravi in legno a vista, che, dopo una valutazione estetico-pratica, si è deciso di far sbiancare allo scopo di modernizzareun ambiente che rischiava di essere condizionato dal colore originale delle strutture, è stato studiato un armadio a sei ante battenti in frassino laccato poro aperto, tagliato al terminale destro per gestire la presenza di una trave discendente.

Questo ultimo elemento, attrezzato internamente con ripiani movibili, si è rivelato un’ottima appendice per un contenitore, che inserito in mansarda, fatalmente non offre grandi volumi utili.

Un altro armadio, più piccolo, sagomato in diagonale, è stato posizionato perpendicolarmente al gruppo letto realizzato nella medesima finitura.

Una struttura retro letto in rovere tinto wengè, concepita come un muretto di appoggio permette al letto matrimoniale di trovare una collocazione ottimale, non avendo a disposizione una parete sufficientemente lunga.
Il letto a contenitore, con testata in cuoio marrone e due ampi comodini in finitura coordinata agli armadi, completano la zona sonno nel migliore dei modi.

Su un’altra parete c’è un capiente comò a sei cassetti, con un piano sbalzato per la toeletta della padrona di casa.
Il comò in laccato ed il piano toeletta in tinto wengè, richiamano i motivi estetici di tutta la camera.

Arredare casa: la cameretta mansarda

Questa piccola camerettapensata per una ragazza, è stata attrezzata con un armadio a quattro ante laccate, un letto singolo a contenitore, sempre laccato, una struttura retro-letto di appoggio, per meglio sfruttare la parete di gronda molto bassa, due comodini.

Una scrivania angolare con il piano in laminato, fissata ad un suggestivo angolo caratterizzato da alcuni inserti di vetro mattone utili ad illuminare la zona, crea la giusta atmosfera per concentrarsi nello studio in un contesto ambientale confortevole e particolare.

About the author

ristrutturazione casa a Roma

View all posts

Lascia un commento